SOLIDARIETÀ AI COMPAGNX DI TRENTO ARRESTATX

SOLIDARIETÀ AI COMPAGNX DI TRENTO ARRESTATX

4 marzo 2019 Non attivi Di passamontagna

Hanno arrestato altri 7 compagnx.

Decine le perquisizioni. 40 indagati.


Parlano di “cellula sovversiva”, di “terroristi “; dipingono gli arrestatx come “pronti a uccidere per sovvertire l’ordine democratico”.
Nulla ci stupisce. Ormai il terrorismo perpetrato dai media e giornali è pane quotidiano. E la campagna contro gli “anarchici”, i brutti-neri-e-cattivi che si oppongono “all’ordine delle cose” e alla “pacifica convivenza” è in atto da molto tempo.

Hanno arrestato 7 compagnx. Dopo la repressione a Torino, hanno attaccato un altro gruppo di persone che si organizza contro la militarizzazione, contro le frontiere. Che lotta il fascismo e il razzismo sempre più assassino. Che ragiona e agisce quotidianamente contro un capitalismo sempre più subdolo.

Prima Torino, ora Trento.

Vogliono massacrare ogni forma di pensiero e azione critica verso l’esistente. Vogliono uccidere ogni gruppo che si auto-organizza e vive fuori dagli schemi istituzionali. Le accuse di terrorismo sono di nuovo fatte per isolare, cercare di rompere la solidarietà. Per affibbiare pene preventive lunghe e spezzare un gruppo di compagnx impegnato in molte lotte.

Ma in questa guerra, Terrorista è lo stato e i suoi aguzzini. È la sua propaganda di paura e il suo pensiero unico che cerca di imporre con la repressione e il conformismo. Assassine sono le sue leggi, e all’oggi la sua politica sempre più fascista e razzista, che divide i bianchi dai neri, che fomenta odio e discriminazione. A fare la guerra è lo stato, e in questa guerra ormai dichiarata ai poveri, agli emarginati e a tutti coloro che si organizzano contro queste politiche, siamo tutte e tutti chiamati a schierarci e a prendere posizione.

 

La nostra piena solidarietà ai compagnx di Trento arrestati.
Sempre complici di chi si ribella e sceglie di lottare.

Le/I compagnx della Casa Cantoniera Occupata di Oulx