Benvenut/a

Il passamontagna - sorta di cappello utilizzato per difendersi dal freddo,

viene anche utilizzato da coloro che vogliono proteggere la propria identità.


Questo sito nasce per condividere riflessioni, esperienze e pratiche di lotta

contro le frontiere e gli stati che le necessitano.


Se vuoi proporre un contributo, scrivi a info@passamontagna.info
Se hai voglia e tempo di tradurre gli articoli che ancora non lo sono stati in inglese e o francese, l'e-mail é la stessa !

SULLA CAROVANA PER EMILIO

SULLA CAROVANA PER EMILIO

Oggi una sessantina di macchine si sono ritrovate in una lunga e rumorosa carovana che dal presidio di San Didero è arrivata fino a Claviere, in frontiera. Si è passati attraverso Bussoleno, Susa, Chiomonte, Oulx, lasciando volantini e striscioni per la liberazione di Emilio Scalzo, il nostro compagno e amico rinchiuso da quasi due mesi…

Di passamontagna 24 Gennaio 2022 Non attivi

Pomeriggio di confronto contro le frontiere – 29 Gennaio al Niño

Pomeriggio di confronto contro le frontiere – 29 Gennaio al Niño

Al Niño, in via Midana a Pinerolo, ci sarà una giornata di racconti dalla frontiera, con l’idea di lanciare un appello alla mobilitazione. Dalle 15 racconti da Claviere, Ventimiglia, cercando di collegare con quanto succede a Calais, in Polonia, a Lampedusa e in Libia: le vergognose responsabilità italiane nel sostenere i lager. Seguirà un apericena…

Di passamontagna 19 Gennaio 2022 Non attivi

AZIONE CONTRO L’APERTURA DEL NUOVO CRA (CPR) A LIONE

AZIONE CONTRO L’APERTURA DEL NUOVO CRA (CPR) A LIONE

testo pubblicato su –https://rebellyon.info/ACTION-CONTRE-L-OUVERTURE-DU-NOUVEAU-CRA-23645 Questo lunedì 17 gennaio 2022 ha avuto ufficialmente luogo l’apertura del nuovo CRA (CPR -centro di detenzione amministrativa) di Lione, vicino all’aeroporto Saint-Exupéry, così come il trasferimento dei prigionieri dal vecchio CRA in esso. Per non lasciare che lo Stato organizzi la sua politica di confinamento in silenzio, abbiamo deciso di…

Di passamontagna 18 Gennaio 2022 Non attivi

Incarcerati i rifugiati in protesta a Tripoli. «Non possiamo restare in silenzio»

Incarcerati i rifugiati in protesta a Tripoli. «Non possiamo restare in silenzio»

fonte – https://www.dinamopress.it pubblicato l’11 Gennaio 2022 Il presidio di richiedenti asilo a Tripoli davanti alla sede dell’Unhcr è stato sgomberato violentemente. Nessuna dichiarazione da parte dell’Europa se non il rinnovo degli accordi con il paese. 600 migranti sono detenuti nel carcere di Ain Zara in condizioni disumane e senza protezione «Quanto accaduto dimostra, ancora…

Di passamontagna 13 Gennaio 2022 Non attivi